.

             La storia di Pinocchio col Grillo-parlante,

             dove si vede come i ragazzi cattivi

             hanno a noia di sentirsi correggere

             da chi ne sa più di loro.

 

Povero Pinocchio! Mi fai proprio compassione!…
– Perché ti faccio compassione?
– Perché sei un burattino e, quel che è peggio, perché hai la testa di legno.
A queste ultime parole, Pinocchio saltò su tutt’infuriato e preso sul banco un martello di legno lo scagliò contro il Grillo-parlante. Forse non credeva nemmeno di colpirlo: ma disgraziatamente lo colse per l’appunto nel capo, tanto che il povero Grillo ebbe appena il fiato di fare crì -crì -crì , e poi rimase lì stecchito e appiccicato alla parete.

Morale della favola:

se hai voglia di fare il grillo parlante,
poi non lamentarti se fai una brutta fine… 
c
c
c
Gil

 

.ultima modifica: 2008-01-21T21:15:00+01:00da onda_nuova
Reposta per primo quest’articolo