.

   

n
n
n 
Gigli di mare
piegano il capo al vento
tra sabbia bianca
n
n
n 

http://ondanuova.myblog.it/media/02/00/48fd3abd420e6ead709dbf41ab7137bb.mp3

.ultima modifica: 2007-08-11T08:55:00+02:00da onda_nuova
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “.

  1. Vedo che sei una maestra per i contenuti multimediali…io sono ancora agli inizi, devo studiare Flash…anche se per la verità preferisco le foto statiche. Per ora. Ancora brava. Temo che forse dovrò chiederti qualche dritta tecnica. Comunque, al di là della tecnica questo post ha una grande ispirazione poetica, e la tecnica senza i contenuti non vale granchè…e qui i contenuti ci sono, eccome…ciao
    C.

  2. ommamma… come sopravvivono fiori così delicati, così bisognosi d’acqua, in mezzo alla sabbia? foto incantevole, molto metaforica, con azzeccata didascalia. Ciao.

  3. sotto ai fiori ci sarà il corpo mummificato di una persona che è un pò che non vedo in giro?

    Meglio i fiori.

    Manu

  4. Oh finalmente ce l’ho fatta a scriverti, l’altro giorno non mi appariva la finestra infatti ti avevo lasciato un messaggio nel mio blog. Grazie del passaggio. Un bacione Poldy

  5. Adoro i ricci di mare e hai proprio ragione a proposito del vento della Sardegna…ma spettinata mi sembri ancor più bella. Ciao, Gianni

I commenti sono chiusi.