Sono a casa…sana e salva!

"Era ora!" mi hanno detto tutti…no che non era ora aggiungo io!
Non avevo nessuna voglia di tornare…ci sarei rimasta anche tutto agosto in vacanza!
Fra l'altro il rientro è stato anche piuttosto movimentato…il destino voleva io rimanessi in sardegna…
Verso le 11.30 le mie nipotine ed io siamo praticamente pronte ( il traghetto parte alle 14) e così prima di metterci in macchina decido di dare un'ultima occhiata per essere certa di non dimenticare niente… chiavi, occhiali da sole, soldi a portata di mano per fare benzina, cellulare, libro da leggere sul traghetto (Angeli e Demoni – un bel peso di 562 pagine, con la speranza che almeno mi piaccia più del Codice da Vinci!) e infine i biglietti …ecco la busta, ora controllo…ma dove sono finiti i biglietti? Questi sono quelli dell'andata, quelli del ritorno dove sono?! Panico…ho cercato dovunque ma i biglietti non li ho trovati…Vado all'agenzia di viaggio dove li ho  comprati, me ne danno una copia ma mi dicono che senza l'originale non mi faranno imbarcare…e allora che ci faccio con la copia??  Mi dicono che la posso portare dai carabinieri per fare la denuncia di smarrimento e chiedere poi il rimborso alla Tirrenia, che mi verrà recapitato a casa fra circa sei mesi…comunque se voglio partire devo fare un nuovo biglietto! Però, per non perdere la prenotazione,  mi consigliano di fare il tutto direttamente agli sportelli della Tirrenia all'interno del porto.
Vorrei dire a quelli dell'Agenzia tutto quello che penso al riguardo, ma poi mi ricordo che sono quasi le 12,30 e che ho due bambine in macchina che mi aspettano sotto il sole .
Vado allora dai carabinieri e poi, trionfante, mi avvio a fare benzina al distributore automatico…10 – 20  o 50 euro? Ma si, crepi l'avarizia, decido di mettere ben 20 euro !
(siamo a fine vacanza, e chi ce l'ha  più 50 euro da mettere?? ho speso tutto in pane e pizza quest'anno !!!! ;-)))))- Metto i soldi, seleziono il numero della pompa, inserisco  l'erogatore e aspetto…aspetto…aspetto… inutile dire che da quell'erogatore non è uscita nemmeno una goccia di benzina! Mi dice un ragazzo che sta facendo benzina lì accanto che quell'erogatore è difettoso, a volte dà problemi, però se ripasso più tardi quando riapre la cassa me li rimborsano, di solito lo fanno…Anche in questo caso sarei tentata di aspettare il gestore per farmi ridare i 20 euro e dirgli quello che penso della sua disonestà, ma sono quasi le 12.45 e le mie due nipoti in macchina sono sempre più agitate…
Alla fine riesco a fare benzina e parto direzione Golfo Aranci…
Confesso di avere superato di mooooooooolto il limite di velocità sulla superstrada, ma  le bambine non se ne sono accorte e spero nemmeno l'autovelox, ma finalmente sono al porto… 
Alle 13.50, sono ancora in coda alla biglietteria  insieme ad altre decine di persone inferocite…
Alle 14  vado verso il  traghetto mentre un responsabile avverte via radio di non partire perche c'è una signora (spero non abbia aggiunto aggettivi!) con due bambine che sta arrivando…
Finalmente salgo e il portellone del traghetto si chiude alle mie spalle …
La fine di un incubo…
Non proprio…
Pensavo che le mie disavventure  fossero terminate, ma quando ho parcheggiato la macchina sotto casa e ho visto che un sassolino o qualcosa del genere mi aveva scheggiato il parabrezza (la mia Punto ha pochi mesi di vita!) non sapevo se ridere o piangere…
Ma non era meglio se restavo in vacanza?????!!!!!!

PS. Hai visto, caro il mio marinaio,  che ho avuto il coraggio di raccontare quanto sono imbranata?? Non ho bisogno di una badante, spiritoso! , che vuoi farci, fa parte del mio fascino … e poi, come si dice?,  chi disprezza vuol comprare…. ;-)) Capisc' a mmè!
PPS. Te lo ripago il parquet , genovese che non sei altro!

Sono a casa…sana e salva!ultima modifica: 2005-07-30T20:17:06+02:00da onda_nuova
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “Sono a casa…sana e salva!

  1. Eccoti qua…. dopo mille peripezie, vedo… vabbè dai l’importante è essere arrivate. Il parabrezza… ho avuto modo di testare Carglass e non sono malaccio. Prova, magari ti riparano la scheggiatura senza cambiare tuto l’ambaradan e se hai la polizza cristalli è gratis (pare). Informazioni di servizio a parte… bentornata. Spero la vacanza ti abbia rigenerato. Io ne avrei tanto bisogno ma mi sa che per una vacanza come dio comanda ci vorrà del tempo. Tanto. troppo. Cieli

  2. Eccomi, Gil…Perdonami per la scostanza avuta in questi due mesi, Ti ringrazio per avermi comunque pensata. Presente sempre, come solo un’amica sa fare. Ti abbraccio. Ti chiamerò…cred o di essermi persa qualcosa. Vorrei tanto poter essere a L’Aquila…

  3. Salve dott.ssa Alzheimer, Le scrivo per sottoporLe un pietoso caso occorso ad una mia intima conoscente. Le ho già inviato la cartella con la foto, che potrà rivedere con tranquillità nell’incipit del Blog Ondanuova. La mia conoscente pretende di fare cose che non può affrontare con la stessa insicurezza di una volta. L’inaffidabili tà della paziente è ormai una leggenda metropolitana, anche qui, nel Nord industriale e marinaro al contempo. Io non sono credente, ma se un miracolo avvenisse, sono sicuro che ritroverei la strada per Gerico (ora, lo spieghi Lei chi era Gerico a Ondanuova..altr imenti si monta la testa e pensa sia uno scapolone del Medio Oriente..e capisc a mme!!!) .Nel confidare in un Suo vitale interessamento al caso, voglia gradire i miei pìù energici saluti…e capisc a mme, n’ata vota!!!!)

Lascia un commento